Palazzo Piccolomini-  link al sito
italiano english Aggiornato ad Ottobre 2018
>> Turismo
>> Last Minute 24 off.te
- Casa Vacanze
- Agriturismo
- Bed & Breakfast
- Strutture di prestigio e Dimore di Charme
- Hotel
- Affittacamere
- Ristoranti e Osterie
- Enoteche e bar
- Prodotti Tipici
- Servizi

>> Palazzo Piccolomini
-Visite guidate

>> Escursioni guidate
- Cicloposse
- Crete di Siena in Moto

>> Autonoleggio
- Il Girasole
- Limousine Service
  Il Girasole

- DG autonoleggio
- Caroti

>> Agenzie di incoming
- Terre Toscane

>> Scuole di Lingue
- Il Sasso

>> Shopping Online
- Vino Nobile Shop
- Vini di Toscana
- Crociani
- Contucci
- Piazza Grande Wines
- Piazza Grande 12
- Palazzo Vecchio

>> Territorio
- Cenni storici
- Montalcino
- Pienza
- Radicofani
- San Quirico d'Orcia
- Castiglione d'Orcia
- I centri minori
- Eventi
- Gastronomia
- Pubblicazioni
- Personaggi
- Artisti


Home » Territorio » Chianciano Terme » La Foce

Si tratta di una villa sei-ottocentesca con aggregato rurale situata in prossimitÓ della dorsale spartiacque tra la Val di Chiana e la Val d'Orcia (nell'alto medioevo vi era probabilmente una stazione di posta). Il valico era frequentato anticamente ed utilizzato come via di comunicazione tra le due valli. Il vasto agro comprende anche l'antico castello di Reiano, poi Chiarentana, menzionato in un documento del 1226, appartenuto dal 1314 a Benuccio di Benuccio Salimbeni sotto il cui dominatus venne redatto lo statuto del comunello de La Foce. Ne furono quindi signori i congiunti di Benuccio, quindi Andrea Scotti da cui pass˛ (1319) a Giovanni del Pecora di Montepulciano. Declassato a contado perse le sue caratteristiche primitive. Oggi Ŕ destinato ad abitazioni e agriturismo. Ai marchesi Antonio e Iris Origo Si deve la valorizzazione delle proprietÓ a cominciare dal 1925. La marchesa Iris Origo Ŕ ricordata anche per il famoso libro "Guerra in Val d' Orcia" che dopo la II guerra mondiale Ŕ stato tratto dai suoi diari.


 

<< back


 


Copyright 2002-2018 valdorcia.it