Nuova luce per la Rocca

Con il suo nuovo sistema illuminante la Rocca di Radicofani entra nell’elenco dei più grandi monumenti nazionali illuminati. In attesa del “Piano urbano della luce” si progetta pensando all’astroturismo.

Dagli effetti dellinquinamento luminoso al Piano urbano dellilluminazione, dallanalisi storica e evoluzione dei sistemi illuminanti pubblici sino alle avanguardie luminose utilizzate per illuminare una Rocca sopra le nuvole, quella di Radicofani, queste e altre tematiche, che cambieranno a breve tutto il sistema dilluminazione delle nostre citt, sono alcune delle tematiche discusse nel convegno che si svolto al Teatro comunale di Radicofani (gioved 19 giugno). Presenti alla giornata di studio Monumenti in Toscana: Forme della luce, oltre ai tecnici ingegneri aderenti alla sezione fiorentina dellAEI (Associazione Elettronica e Elettrotecnica Italiana), la delegazione Toscana dellAIDI (Associazione Italiana di Illuminazione), la Soprintendenza ai beni Architettonici e per il Paesaggio di Siena e Grosseto, alcune aziende italiane specializzate nellilluminazione pubblica e nei monumenti storici tra cui la Ruud Lighting Europe - che ha fornito gli apparecchi di illuminazione della Rocca di Ghino di Tacco e ne ha illustrato il progetto tridimensionale simulato prima di procedere allintervento - e Luce per larte del Sole Gruppo Enel.

Con questo progetto di illuminazione della Rocca di Radicofani ha affermato il sindaco Andrea Bonsignori curato dalling. Pietro Scarpino, uno dei monumenti storici pi significativi della provincia di Siena acquista maggiore rilevanza e sinserisce tra i grandi monumenti nazionali, illuminati con i sistemi di nuova generazione, al pari dei maggiori siti storico-culturali quali quelli di Roma (piazza della Repubblica, Basilica di San Pietro, Ponti sul Tevere, Palatino, Villa Adriana, Ostia antica) Firenze (Duomo, Basilica di S. Miniato al Monte, Certosa, Galleria degli Uffici, centro storico) o Torino (Basilica Gran Madre, piazza Bodoni), solo per fare alcuni esempi.

Seppur la luce di notte abbia sempre rappresentato un momento di gioia ha osservato Claudio Bini dellAIDI oggi la luce rappresenta un servizio ma anche potenzialit creative, basti pensare che si ipotizzato di utilizzare la luce per ricreare lillusione ottica dellesistenza delle torri gemelle a New York. Ma la luce ha sottolineato ling. Scarpino ha una funzione prioritaria quella di adattarsi alla forma del corpo che va ad illuminare. La luce non serve semplicemente ad illuminare ma, oggi pi che mai, diventa una forma comunicativa e deve dare segnali specifici.

Nel convegno si parlato poi dellattuazione del Piano Urbano dellilluminazione che dovr diventare parte integrante dei Piani regolatori comunali e dovr contenere anche norme sul risparmio energetico. In Italia si spendono oggi 550 milioni di Euro per 7 milioni di punti luce, per un totale di kwh. pari a 4 miliardi e 800.000 e un costo di manutenzione che si aggira intorno ai 420 milioni di Euro. Solo per citare i dati della Toscana, il 64% degli impianti pubblici illuminanti hanno tra i 15 ed i 30 anni det e oltre il 17% hanno pi di trenanni; nella nostra regione esiste un punto luce ogni 10/12 abitanti. Occorre illuminare pensando al risparmio e allobiettivo di non essere invasivi stato detto nelle conclusioni del convegno inoltre, dove esistono o sorgeranno osservatori stellari come quello che dovrebbe nascere proprio a Radicofani - necessario mantenere livelli bassissimi di inquinamento luminoso.

Tra i presenti, oltre allIng. Pietro Scarpino (progettista illuminazione monumentale Rocca Radicofani), il Prof. Ing. Giancarlo Martarelli (Universit degli Studi di Siena), lArch. Giovanni Bulina (Soprintendenza ai Beni Architettonici e per il paesaggio di Siena e Grosseto), lArch. Carlo Avetta (progettista interventi di restauro della Fortezza).

Radicofani, con questo progetto dilluminazione della Rocca di Ghino di Tacco ha posto le basi e si piazza tra le prime citt italiane ad aver capito che la salvaguardia del paesaggio qualcosa di tangibile che si vede di giorno e ancor pi di notte sotto le stelle.

Valdorcia.it il portale informativo sul territorio della Val d'Orcia (Pienza, Montalcino, San Quirico d'Orcia, Castiglione d'Orcia e Radicofani) in provincia di Siena in Toscana
Contattaci | Privacy | Termini d'uso | Regole della community | Mappa del sito

© Montepulciano.com - P.IVA 01329000523 - Seguici su Google+