Festa medioevale nella rocca

Dopo il convegno su Ghino di Tacco (domenica 27 luglio) per un giorno Radicofani rivive nel medioevo con figuranti, banchetti, combattimenti, musici, giullari e botteghe in una maestosa rievocazione storica

Dopo il convegno su Ghino di Tacco, che si svolto nel suggestivo bastione Santa Maria
di Radicofani - al quale sono intervenuti i professori Donatella Ciampoli e Riccardo
Terziani (Universit di Siena), Franco Cardini (Universit di Firenze), Anna Sulai
Capponi ) Universit di Perugia e il presidente del Consiglio della Regione Toscana,
Riccardo Nencini la rocca medievale si animer per lintera giornata (domenica 27
luglio) con una festa spettacolare che far rivivere il castello come ai tempi di Ghino
di Tacco, il ghibellino cacciato da Siena, in seguito alluccisione del fratello, che
fece delle rocca di Radicofani il luogo ideale per taglieggiare mercanti e viaggiatori.
Proprio per far rivivere questo periodo storico, che fece di Radicofani una delle
cittadine pi temute del senese, oggi viene riproposta questa festa in onore
del brigante gentiluomo.


Questo il programma: inizio della festa con lapertura del corteo storico per le vie
cittadine (ore 10), poi santa messa nella Chiesa di San Pietro con tutti i figuranti
(11); esibizione degli sbandieratori di San Quirico (11) e apertura del castello con il
mercato medioevale; allallestimento di accampamenti militari e giullari; la cucina dun
tempo sar proposta con pranzi, cene e banchetti storici (su prenotazione nella grotta di
Santa Maria); e poi, combattimenti, musici, popolane, dame e cavalieri rievocheranno la
visita del podest di Siena in cerca del bandito Ghino di Tacco, condannato a morte per
le ruberie commesse (dalle 15 alle 19). E, al calare del sole, dopo lapertura
dellOsteria del Cassero (ore 20), spettacoli sino a notte fonda (dalle 21 alle 23).
previsto un servizio bus-navetta continuo che dal paese porter i visitatori alla rocca
medievale (ingresso euro 7, ridotto euro 3, tesserati euro 5; dalle ore 19,30 ingresso
euro 5). La festa organizzata da Piccola Coop Fortecoop, in collaborazione con il
Comune di Radicofani, lassociazione culturale Agresto di Monteriggioni e patrocinata dal
Parco della Val dOrcia e dalla Banca di Credito Cooperativo di Chianciano Terme
giunta alla sua V edizione.


Una festa per ricordare le gesta delleroe dei poveri, luomo che riusc a catturare
come narra lo stesso Boccaccio il potente abate di Cluny, che seppur tenuto, in attesa
del riscatto, a regime di fave secche, sarebbe riuscito a guarire dai malanni che si
curava ai bagni di Petriolo. Labate fu tanto grato di ci da lasciare a Ghino i suoi
ricchi bagagli di viaggio. E se queste sono le leggende che ci ha restituito la storia e
la letteratura dellepoca, oggi queste gesta si possono rivivere nello stesso luogo dove
accaddero, tanti secoli fa, con una Festa medioevale che coinvolge un intero paese.

Valdorcia.it il portale informativo sul territorio della Val d'Orcia (Pienza, Montalcino, San Quirico d'Orcia, Castiglione d'Orcia e Radicofani) in provincia di Siena in Toscana
Contattaci | Privacy | Termini d'uso | Regole della community | Mappa del sito

© Montepulciano.com - P.IVA 01329000523 - Seguici su Google+