Intervista a Claudio Serafini assessore a Pienza

L’assessore al commercio Serafini esprime soddisfazione per il risultato raggiunto dal lavoro di concertazione. Approvato all’unanimità il regolamento per l’occupazione del suolo pubblico

Il consiglio comunale pientino, riunito ieri, gioved 29 novembre, ha dato semaforo verde al nuovo regolamento per loccupazione del suolo pubblico e lesposizione delle merci nelle vie del centro storico, votando allunanimit un testo per cui hanno lavorato in maniera congiunta lamministrazione comunale, gli uffici competenti, i commercianti e le relative organizzazioni. Una grande soddisfazione per lassessore al turismo e al commercio del Comune di Pienza: Il voto unanime ha detto Claudio Serafini - una conclusione coerente con il processo di concertazione che abbiamo avuto con le associazioni di categoria e con tutti i gruppi consiliari nella stesura del regolamento, che oggi ringrazio per il risultato ottenuto.

I PRINCIPI - Limpianto di questo provvedimento amministrativo ha spiegato Serafini - si regge su tre idee: valorizzazione, conservazione e tutela del centro storico e della campagna. C un filo conduttore che le unisce: il suolo pubblico un bene della comunit locale ed internazionale ed il fondamento della vita sociale dei cittadini, dello sviluppo economico e del futuro delle giovani generazioni pientine. Le novit principali che arricchiscono una tradizione importante di interventi pubblici in materia di uso del suolo sono diverse: in primo luogo lorganicit del provvedimento, che ne fa uno strumento agile di gestione del centro storico e della campagna grazie al canone di concessione, che andr a sostituire la tariffa.

LE MODIFICHE - Virno Mangiavacchi, capogruppo di maggioranza, ha raccolto le osservazioni critiche dei consiglieri del gruppo di minoranza Natura&Salute e di quelli di maggioranza, proponendo alcune modifiche al testo del regolamento, poi accolte. Tra le principali, leliminazione della norma relativa alla distanza del suolo pubblico occupato dallingresso dellesercizio commerciale. Nel regolamento ha detto Serafini - sono state definite anche prescrizioni e raccomandazioni che invitano i commercianti a collaborare allinterno della stessa piazza o lungo la stessa via, nella scelta dei tavoli, piante e arredi, cos come stato stabilito che, durante la chiusura prolungata dellattivit commerciale, il suolo pubblico andr restituito alla comunit nel suo stato precedente al rilascio della concessione.

LE NOVITA DEL REGOLAMENTO - Con questo regolamento - ha detto Serafini - sar disciplinata tutta la materia, dalloccupazione del suolo pubblico del piccolo cantiere a quello della ristorazione, del set televisivo e del sottosuolo. Lintero procedimento per la richiesta e la concessione del suolo pubblico ha continuato lassessore - sar spogliato dallintervento politico amministrativo: saranno gli uffici comunali responsabili dellintera procedura, nei limiti temporali e nelle possibilit concrete definite dal consiglio comunale. Approvate le necessarie norme restrittive ha detto Serafini - lamministrazione comunale continuer il proprio lavoro per dare visibilit alle attivit commerciali. Senza per segare il ramo su cui gli stessi commercianti sono seduti: la bellezza della citt, la sua anima e la sua memoria. Le proposte che il comune ha fatto ai commercianti per rendere visibili le loro attivit commerciali sono incentrate su metodi e tecnologie di comunicazione sostenibili: internet, servizi ai clienti e segnaletica esterna, mentre la segnaletica interna al centro storico esalter lidentit storica ed urbanistica della citt.

Valdorcia.it il portale informativo sul territorio della Val d'Orcia (Pienza, Montalcino, San Quirico d'Orcia, Castiglione d'Orcia e Radicofani) in provincia di Siena in Toscana
Contattaci | Privacy | Termini d'uso | Regole della community | Mappa del sito

© Montepulciano.com - P.IVA 01329000523 - Seguici su Google+