Qualcuno era comunista

Qualcuno era comunista. Stagione Teatrale 2008 del Teatro Povero di Monticchiello. In complesso tre nuove produzioni, due laboratori per giovani e giovanissimi, iniziative con i teatri della regione e alcuni ospiti di grande rilievo intellettuale ed umano.

Qualcuno era comunista. Stagione Teatrale 2008 del Teatro Povero di Monticchiello


Qualcuno era comunista perch pensava di poter essere
 vivo e felice solo se lo erano anche gli altri.
  (Gaber - Luporini)



Qualcuno era comunista. Il monologo amaro dei sogni infranti di Gaber-Luporini fa da modello ideale e umano della stagione invernale 2008 del Teatro Povero di Monticchiello diretta da Maria Rosa Ceselin, Andrea Cresti e Carlo Pasquini.
Si conferma la volont di Monticchiello di costruire teatro tutto lanno e di catalizzare lattenzione di coloro - in specie i giovani - che vogliono sul palcoscenico migliorare se stessi e svolgere una ammirevole azione civile.
Cos stato il comunismo? Una giovanile utopia, una tragedia immane o una farsa della condizione umana che non si fa guidare dalla logica delle teorie perfette?


Comincer la Compagnia del Teatro Povero di Andrea Cresti con un cavallo di battaglia del 1985: La mostra dei nasi. Un meticoloso smontaggio del Pinocchio collodiano in una chiave di lucida epopea di un mondo scomparso per sempre. Diverse repliche da natale alla befana
Il gruppo ospite di questanno giunge a Monticchiello in febbraio con una messa in scena del diario di Iris Origo, nostra concittadina. Il notissimo Guerra in val dOrcia.
A realizzarlo i giovani del Cantinone di Montepulciano, un bellesempio di attivismo culturale nel nostro distretto senese.


Il 29 febbraio - con diverse repliche per le scuole - di scena la Compagnia dei ragazzi di Monticchiello. Al quinto anno di attivit e invitata lanno scorso come compagnia cult al Festival di Radicondoli. Carlo Pasquini che li dirige, ha scritto per loro Aula M, un vero e proprio horror ambientato in una vecchia scuola elementare abbandonata.
In aprile lappuntamento che da il titolo alla stagione: Qualcuno era comunista.
Una doppia serata che inizia con una lettura da I racconti della Kolyma di uno straordinario scrittore, Varlam Salamov. Quindi apriamo un salotto con alcuni ospiti e il pubblico parlando di comunismo. Cosa avrebbe dovuto essere, cosa stato, cosa ne rimarr in futuro?


Dal 25 aprile al 4 maggio la nuova produzione di Licei Teatri e della Compagnia del Teatro Povero diretta da Carlo Pasquini: Valzer Valzer riprende una commedia del 1938 di Vladimir Nabokov dove un bizzarro inventore ha costruito la pi micidiale arma di tutti i tempi. Una farsa grottesca dove rivive la scoppiettante tradizione del teatro russo. Nei panni dellinventore Salvator Valzer, Tiziano Veltri.



Ai primi di giugno - a conclusione della stagione - la novit di questanno.
Un laboratorio biennale per studenti che partir dal 29 dicembre e riunir i giovani che in questi anni hanno fatto parte del progetto Licei Teatri di teatro nelle scuole superiori del circondario diretto da Carlo Pasquini.
La.dra, laboratorio drammatico per studenti, allestir una dimostrazione per il pubblico a mostrare il lavoro drammaturgico e interpretativo svolto durante il corso.


In complesso tre nuove produzioni, due laboratori per giovani e giovanissimi, iniziative con i teatri della regione e alcuni ospiti di grande rilievo intellettuale ed umano.
Non mancher la cultura del cibo: la Taverna di Bronzone offrir i propri piatti invernali durante diverse date della manifestazione.
Per informazioni si pu consultare il sito www.teatropovero.it

Valdorcia.it il portale informativo sul territorio della Val d'Orcia (Pienza, Montalcino, San Quirico d'Orcia, Castiglione d'Orcia e Radicofani) in provincia di Siena in Toscana
Contattaci | Privacy | Termini d'uso | Regole della community | Mappa del sito

© Montepulciano.com - P.IVA 01329000523 - Seguici su Google+