Premi Avis

L’evento, promosso dalla sezione Avis pientina, si è tenuto sabato 14 marzo alla presenza di numerosi ospiti. Il premio speciale è stato ritirato da Pina Nutto, delegata nazionale dell’Udi, Unione donne in Italia.

Quattro premi e un riconoscimento speciale a donne che ogni giorno, nella nostra regione, si impegnano nella vita familiare, lavorativa, culturale e sociale. Sono Simona Carli, Marisa Bertini, Mirella Mei e Donatella Notarangelo che, insieme alle donne dellUdi, Unione Donne in Italia, sabato 14 marzo a Pienza hanno ricevuto un riconoscimento per limpegno e la dedizione con cui portano avanti azioni per gli altri, ognuna in contesti diversi. Al premio, promosso dalla sezione pientina dellAvis, era presente anche Andrea Tieghi, presidente nazionale dellAssociazione volontari italiani di sangue; Marco Del Ciondolo e Nino Alfiero Petreni, sindaco e vicesindaco del Comune di Pienza; Giuliana Boetti, presidente della Consulta provinciale del volontariato e Antonio Chiantese, neo eletto presidente della sezione Avis di Pienza.


Il premio della sezione Cultura andato a Simona Carli - medico impegnato nel campo delle malattie oncologiche che negli anni ha ricoperto importanti incarichi di responsabilit allIstituto nazionale per la ricerca sul cancro di Genova, al Registro Tumori della Regione Toscana ed alla direzione sanitaria dell'Azienda ospedaliera di Careggi - per la spiccata sensibilit con cui porta avanti il suo impegno, considerato di esempio per le giovani generazioni. A Marisa Bertini andato il premio della sezione Sociale: nella motivazione, lAvis ha ricordato la collaborazione di Marisa con i partigiani senesi, per cui svolgeva il delicato e rischioso ruolo di staffetta, ma anche una vita tutta spesa in solidariet, amore e dono di se stessa agli altri.


A Mirella Mei, sindacalista senese della Cgil, che si legge nella motivazione della giuria - riuscita a trasformare le cose difficili e non fattibili in normali, usando con grande fatica la sua umanit e le sue capacit di comunicare, andato il riconoscimento della sezione Lavoro per le battaglie condotte al fianco delle donne senesi. Per la sezione Famiglia, il premio andato a Donatella Notarangelo, madre di un figlio affetto da sindrome di Down che, con amore e disponibilit, riuscita  a tramutare un evento traumatico in una grande occasione di felicit. Donatella riporta la motivazione del premio - opera continuamente perch sia favorita l'integrazione della persona disabile nel mondo degli altri. Il libro che ha scritto una testimonianza di amore e speranza sulla propria esperienza familiare ed un invito alla vita e a gioire del quotidiano. Alle premiate stato consegnato in dono un bassorilievo dello scultore Piero Sbarluzzi.


Pina Nutto, delegata nazionale dellUdi, Unione donne in Italia, ha ricevuto, infine, il premio speciale Citt di Pienza per la staffetta contro la violenza sulle donne, uno dei tanti progetti portati avanti dallassociazione, nata nel lontano 1945. Nel futuro ha detto Antonio Chiantese a chiusura della manifestazione - cercher di portare avanti i progetti in corso, impegnandomi ad aggiungerne di nuovi: in particolare, mi impegner per diffondere la cultura del dono, del rispetto degli altri e dei generi nelle nostre scuole, a partire dagli asili, in collaborazione con gli insegnanti.

Valdorcia.it il portale informativo sul territorio della Val d'Orcia (Pienza, Montalcino, San Quirico d'Orcia, Castiglione d'Orcia e Radicofani) in provincia di Siena in Toscana
Contattaci | Privacy | Termini d'uso | Regole della community | Mappa del sito

© Montepulciano.com - P.IVA 01329000523 - Seguici su Google+