Via Francigena patrimonio dell

I centomila euro saranno destinati a finanziare uno studio sul tratto valdorciano della Francigena


Parte dalla Val dOrcia il primo studio preliminare in Italia per la candidatura della Via Francigena, millenaria strada del pellegrinaggio, nel patrimonio mondiale dellUnesco. Il primo passo in questa direzione lerogazione del contributo di centomila euro da parte del Ministero per i Beni e le Attivit Culturali, accolto con soddisfazione dalla Conferenza dei sindaci della Val dOrcia, che si riunita lo scorso venerd 20 marzo. Con il finanziamento, il Ministero ha confermato nei fatti quanto annunciato nel corso del primo workshop ItaliaGiappone di San Quirico dOrcia dello scorso novembre: lintenzione di affidare alla Val dOrcia, su cui insiste uno dei tratti pi significativi della Francigena, il ruolo di capofila per la presentazione di un dossier di candidatura volta al riconoscimento e alliscrizione nella lista Unesco del pi importanti itinerari di pellegrinaggio di et medievale verso Roma.

I fondi, previsti dalla Legge 77 del 2006 che finanzia i siti Unesco italiani, saranno destinati al realizzazione di un progetto di studio del tratto valdorciano della Via Francigena. Il primo incontro operativo per lorganizzazione del piano di lavoro previsto per gioved 26 marzo, quando i sindaci della Val dOrcia, insieme al vicepresidente della Provincia, nonch assessore alla cultura Alessandro Pinciani, incontreranno Manuel Roberto Guido, larchitetto responsabile dellUfficio Patrimonio Mondiale dellUnesco, e Paola Falini, docente dellUniversit La Sapienza di Roma incaricata dalla societ Val d'Orcia della responsabilit del progetto. Era stata proprio Falini, nel corso del work shop Italia - Giappone di San Quirico, ad avanzare unipotesi di candidatura della Via Francigena. Loccasione quanto mai importante perch proprio nel pomeriggio del 26 marzo prender il via a Siena, presso il Palazzo del Governo sede della Provincia, il convegno internazionale Le Vie della Cultura, che tratter della valorizzazione dei percorsi storici di pellegrinaggio ed al quale sono invitati come relatori sia Manuel Roberto Guido che Paola Falini.

Da oggi commenta Marco Del Ciondolo, presidente della Conferenza dei sindaci - possiamo davvero metterci al lavoro, dando inizio a questo importante progetto di valorizzazione storico artistica del nostro territorio, che potrebbe portarci, nel giro di pochi anni, ad avere ben tre  siti Unesco al suo interno, dopo il centro storico di Pienza e il Parco artistico naturale e culturale della Val dOrcia. Inoltre prosegue Del Ciondolo - poter rilanciare allinterno del convegno Le Vie della Cultura la determinazione della Val dOrcia al confronto necessario per il perseguimento della candidatura Unesco della Via Francigena, sar sicuramente interessante, ma potrebbe diventare addirittura decisivo: un vero e proprio start-up, data lautorevolezza ed i ruoli strategici dei partecipanti al convegno organizzato dalla Provincia di Siena.

Valdorcia.it il portale informativo sul territorio della Val d'Orcia (Pienza, Montalcino, San Quirico d'Orcia, Castiglione d'Orcia e Radicofani) in provincia di Siena in Toscana
Contattaci | Privacy | Termini d'uso | Regole della community | Mappa del sito

© Montepulciano.com - P.IVA 01329000523 - Seguici su Google+