Festival del teatro a Montalcino - bilancio positivo

Conclusa la 32esima edizione del Festival Internazionale del Teatro di Montalcino: \"Il teatro resiste, ma per quanto?\"
Buona risposta di pubblico nonostante i tagli i finanziamenti. Il Festival organizzato da Interno 5 risponde con la qualità alla crisi

7 giorni di rassegna, 4 spettacoli per 4 quartieri, 12 artisti, un laboratorio con 9 frequentanti, pi di 500 spettatori e altrettanto pasti offerti dai comitati dei quartieri, 10 persone dello staff e una importante ricaduta economica sul territorio. Sono questi i risultati del 32esimo Festival Internazionale del Teatro di Montalcino  ideato e organizzato da Interno 5  con la direzione artistica di Hilenia De Falco, e il sostegno del Comune di Montalcino . La manifestazione, malgrado i tagli al bilancio,  riuscita a portare nelle mura della citt toscana drammaturgia nuova e motivi artistici popolari, fondendo le esigenze del pubblico con quelle della ricerca. Solo un tema come quello delle Vite d'artisti poteva consentire il connubio, mentre ha aiutato la presenza di artisti come Laura Curino, Gianfranco Berardi, Massimiliano Loizzi, Nicola Russo, Sara Borsarelli e la commovente Elettra Romani, per la seconda volta sul palco della sua storia a 82 anni.

Crisi di finanziamenti ma non di qualit ha sottolineato il vicesindaco di Montalcino Mario Vegni perch  il Comune  tiene molto a questa manifestazione che ci riappropria di nostra una tradizione legata al teatro. Malgrado i dolorosi tagli al bilancio abbiamo fatto un grande sforzo per proporla anche questanno ha aggiunto -  perch rappresenta un evento di grande qualit culturale.  In pi i ragazzi di Interno 5 hanno stabilito un grande rapporto con la citt integrandosi perfettamente con le persone e i quartieri a dimostrazione che non stato un evento calato dallalto ma che ha messo delle  radici, per questo dovr continuare anche nei prossimi anni.  Le pesanti decurtazioni subite dal nostro come da altri festival non fermano l'arte - ha spiegato Hilenia De Falco direttrice artistica del festival e  le storie di questi magnifici interpreti, da De Andr a Modugno, ma anche quelle meno note di Ciampi e Elettra, insegnano che lo spettacolo presuppone una strada di sacrificio. Ma questo non pu servire a chi determina le scelte culturali nel nostro paese come alibi per rinunciare ad investire sui settori pi vitali. Il riferimento alla forzata riduzione del palinsesto esplicito. Eppure, la risposta della popolazione locale stata all'altezza della proposta: Il calore del pubblico affezionato ci convince che la strada da noi percorsa quella giusta. Speriamo di poter lavorare di pi per poter servire meglio loro. E che il seguito di spettatori, nel tempo, si allarghi anche a chi con il teatro non ha consuetudine. Perch il nostro un festival di condivisione , ha continuato il artistico che poi ha aggiunto:  I ringraziamenti vanno anche alle incursioni del fondatore Paolo Coccheri, ai giovani di Montalcino che hanno aiutato nella comunicazione del festival, ai comitati di quartiere e alla loro cucina, a tutti quelli- ha concluso la De Falco-  che hanno aiutato il 32esimo Festival Internazionale del Teatro di Montalcino a resistere.

Informazioni: Ufficio Turistico Comunale 0577 849331, segreteria Festival 0577 804460 Organizzazione Vincenzo Ambrosino, 328 0956 258, email: interno5start@gmail.com

Per immagini e testi Facebook: Festival Internazionale di Montalcino

Contatti stampa Giovanni Chianelli 339 18 94 804

Ufficio Stampa per il comune di Montalcino agenzia ILogo, Fabrizio Lucarini 3407612178,  email: press@ilogo.it www.ilogo.it

Valdorcia.it il portale informativo sul territorio della Val d'Orcia (Pienza, Montalcino, San Quirico d'Orcia, Castiglione d'Orcia e Radicofani) in provincia di Siena in Toscana
Contattaci | Privacy | Termini d'uso | Regole della community | Mappa del sito

© Montepulciano.com - P.IVA 01329000523 - Seguici su Google+