Arti e mestieri tra rievocazioni e cibi di un tempo

Dalla mostra di Davvetas alla stazione metereologica; dalle taverne alla rocca: due giorni (1 e 2 giugno) con “C’era una volta” a Radicofani

Dopo il successo della prima edizione - quella dellanno scorso - Cera una volta.
Antichi mestieri a Radicofani torna il prossimo fine settimana (1 e 2 giugno) a
Radicofani. Due giornate intense afferma lassessore Aleandria Casubaldo sia per gli
organizzatori che per i turisti che vorranno entrare in una dimensione daltri tempi. Chi
verr a Radicofani in questa occasione trover un paese trasformato con artigiani a
lavoro nelle vecchie botteghe, cibi preparati con le vecchie ricette contadine, angoli
del paese che ritorneranno improvvisamente a vivere la civilt contadina del secolo
appena trascorso. Allopera vedremo per due giorni contadini affaccendati tra falci,
biade, paglie e mietitrebbie, falegnami, fabbri, scalpellini e ricamatrici tra pizzi e
merletti; allopera anche un restauratore, un arrotino e uno scultore, questi i mestieri
che sino a pochi anni fa venivano praticati in paese. Il ricco programma prevede anche
itinerari tra arte e storia e visita ai monumentali edifici cittadini, come la Rocca
leggendaria. Sar anche possibile fare una sosta alla mostra di pittura del greco
Demosthenes Davvetas - che verr inaugurata sabato 31 maggio alle 18 a Villa Vertunno
di Dee Keithanh (aperta sino al 19 luglio).


Pi nel dettaglio il programma prevede: domenica 1 giugno dal mattino un mercatino
dellusato e nel pomeriggio (15,30) lo spettacolo folkloristico La risbanda contadina,
cori che riproporranno vecchie canzoni contadine intonate al tempo della mietitura,
battitura e vendemmia; rievocazione storica di uno Scorcio di vita contadina.
Allimbrunire apriranno taverne e osterie che - solo per questa occasione
riproporranno i sapori e i gusti dei piatti tipici toscani e valdorciani, con
olio buono, cacio e vino. La giornata si concluder con le danze (21,30) con il Duo
Barbanera.


Luned 2 giugno nel pomeriggio spettacolo folkloristico della Corale di Pancore;
allimbrunire nuova apertura delle taverne e osterie antichi fondi del paese
risistemati a festa - e poi lesibizione del gruppo Il trio danza. Si potr visitare
anche la stazione metereologica di Radicofani ancora oggi in funzione che sempre
stata punto di riferimento per laltitudine per le previsioni del tempo.


Due giorni intensi tra suoni, canti, balli, prodotti tipici locali, rievocazioni storiche
contadine e anche qualche sorpresa realizzati, dopo una minuziosa ricerca storica del
contesto, grazie al lavoro di: Pro-Loco, Centro Anziani, artigiani, commercianti, Comune
di Radicofani e contributo della banca di Credito Cooperativo di Chianciano Terme.

[PM]

Valdorcia.it il portale informativo sul territorio della Val d'Orcia (Pienza, Montalcino, San Quirico d'Orcia, Castiglione d'Orcia e Radicofani) in provincia di Siena in Toscana
Contattaci | Privacy | Termini d'uso | Regole della community | Mappa del sito

© Montepulciano.com - P.IVA 01329000523 - Seguici su Google+